Il mio comunicato stampa: OMOFOBIA: CONCIA A FORNERO,RAMMARICO?SERVONO LEGGI E DIRITTI

Il mio comunicato stampa: OMOFOBIA: CONCIA A FORNERO,RAMMARICO?SERVONO LEGGI E DIRITTI

OMOFOBIA: CONCIA A FORNERO,RAMMARICO?SERVONO LEGGI E DIRITTI
(V. 'OMOFOBIA: FORNERO, RAMMARICO...' DELLE 15.19) (ANSA) - ROMA, 8 NOV - 'Se davvero la Ministro FORNERO ha a cuore la protezione delle cittadine e dei cittadini italiani da intollerabili atti di violenza a sfondo omofobico e transfobico e se vuole dare piena attuazione alla Raccomandazione del Consiglio d'Europa, non ha alcun bisogno di adottare una strategia nazionale per i diritti delle persone LGBT'.
Lo dichiara Anna Paola Concia, deputata del Partito democratico.
'Infatti, non solo la strategia esiste gia', ma esistono delle concrete proposte di legge che hanno solo bisogno di essere approvate. Sono quattro ed estremamente chiare; una legge per il contrasto di OMOFOBIA e transfobia, una legge che estenda diritti e doveri del matrimonio eterosessuale a quello omosessuale; una legge per il riconoscimento delle famiglie omogenitoriali ed infine una modifica della legge sul cambio di sesso, che ha fatto il suo tempo e che deve essere aggiornata'.
'In particolare - prosegue - per quanto riguarda la legge contro l'OMOFOBIA e la transfobia, dopo che il Parlamento ci sta lavorando da quattro anni, il silenzio del Governo di ieri in Commissione Giustizia e' stato a dir poco imbarazzante e ha dato il senso di un'assenza decisamente colpevole. Inoltre, Ministro FORNERO, questa sua enunciazione di programma ha, me lo lasci dire, un colorazione decisamente piu' adatta ad un politico che ad un tecnico quale lei rivendica sempre di essere'. 'Una cosa resta certa: gli omosessuali e i transessuali italiani non hanno bisogno di strategie, ma di leggi e di diritti'.(ANSA).

PAE 08-NOV-12 18:41 NNNN

Paola Concia

Paola Concia

Abruzzese di nascita, mi sono laureata presso La Facoltà di Scienze Motorie de L'Aquila. Il mio impegno in politica ha avuto inizio negli anni ottanta nel Partito Comunista Italiano, poi nei Democratici di Sinistra e in seguito nel Pd, di cui attualmente sono membro della Direzione Nazionale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Chiudi